Umberto Tozzi

Letra de Anima Italiana

Letras de Umberto Tozzi

"Anima Italiana"

E non sarà domani 
Né fra un eternità 
Mi sveglierò in un sogno 
Di mare e brividi 
Di mare che ho bevuto 
Di cuori sulla sabbia 
Noi siamo ancora lì 
(Sempre di più, sempre di più) 
A un’ancora in quel porto 
(Nasce con me e muore con te) 
Quel sole vagabondo 
Di mare conosciamo le paure 
Che hanno raccontato i poveri 
(Grandi cuori umili)) 
Di cuore non c’è gente che abbia unito 
Le diversità dei popoli 
(Anime arrendevoli) 
Di mare che ci dà quella personalità 
Nel sorridere 
Nel piangere 
Nel vivere… 
Anni diversi 
(Lavorerò e imparerò) 
A ridere di rabbia 
(Non morirò finchè vivrò) 
Quell’Anima italiana 
L’Anima italiana… 
Donne sole in un futuro di gabbie (gabbie) 
Mamme che hanno partorito fiori 
Nel velluto coraggiose sì 
Come acrobati nel cielo di chi? 
E tornerà domani 
E tornerà domani… 
Quel mare la mattina 
Quando vita t’innamora dell’ipotesi 
(solo se dimentichi) 
La casa che hai lasciato 
E dopotutto è perdonato quel disordine 
(immagine da leggere) 
Ma c’è un Ave Maria 
Che il dolore porta via 
Per l’eternità, e poi sarà 
(com’eri tu) 
Visibile…. 
Anche l’amore 
(quando da te ritornerò) 
Per chiederti perdono 
(e poi con te io rivivirò) 
Quel mare di sapori 
Che ho perso per il mondo 
(sognando il mio ritorno) 
Dal mare più profondo 
(nei cuori che ricordo) 
Di un’Anima italiana.
CONTINUAR