Umberto Tozzi

Letra de Medley

Letras de Umberto Tozzi

"Medley"

Qualcosa, qualcuno lontano, forse vicino sì, qualcosa, sì, qualcuno che ti chiama forse 
nessuno sì, 
ti passerà è malattia come è venuta puoi mandarla via 
scompaiono le efelidi di 
un bel ricordo adolescente qui 
si ingoia un po' di amaro e dolce 
come serate di provincia, 
a qualcosa...a qualcuno a un profumo, 
devo pensare, 
forse andare, forse ...., 

Amare cos'è è ascoltare in silenzio la luna, 
è perdere te e soffrir senza fare rumore 
amare sei tu, rallentato risveglio di un fiore, 
amare di più, è una dolce follia è anche un po' colpa mia, 
che t'amo di più. 

Del passero sull'albero, che aspetta un colpo per buttarsi giù 
verso la terra e il suo profumo 
che troppe volte sa di guerra e fumo 
e intanto và e intanto cresce, 
l'illuso niente mai finisce. 

E qualcosa e qualcuno, 
si avvicina col suo veleno, 
nuovo antico, chiede poco, 
sembra un gioco 
non so che fare, forse andare, 
forse ..... , 

Amare cos'è, è ascoltare in silenzio la luna, 
è perdere te e soffrir senza fare rumore, 
amare sei tu, rallentato risveglio di un fiore, 
amare di più è una dolce follia è anche un po' colpa mia... 
che ti amo di più 
Ah …. 

Donna amante mia, donna poesia, 
scoiattolo impaurito ti scaldai, 
ed al mattino tu eri donna; 
se perdessi te vinto me ne andrei, 
sarebbe troppo e forse sei, 
una donna ancora un po', io ritornerò. 

La luce del mattino 
e grida di operai 
sul dito un maggiolino 
è primavera ormai. 
E apro le finestre, 
il glicine è già qui 
il mondo si riveste come ogni lunedì 
E l'orizzonte è libero come un amante che 
fa il grande senza accorgersi che prigioniero è 
Dimentica, dimentica che il dispiacere scivola 
la mia paura è vivere, uscire, amare e ridere 
e non volare adesso giù 
perché accanto a me non ci sei più. 
… 
perché accanto a me non ci sei più. 
… 
perché accanto a me non ci sei più. 

Io camminerò, tu mi seguirai 
angeli sbagliati noi ci sarà un cielo ed 
io lavorerò tu mi aspetterai 
e una sera impazzirò quando mi dirai 
che un figlio avrai, avrò… 

Come una piccola Eva 
abbracciami di mare dolce piovra Eva 
staremo insieme ma ci salvera' 
come un uovo di eternita' 
che si torna ad aprire Eva 
abbracciami di mare dolce piovra Eva 
e ci respireremo finche' vuoi con 
le ali di arcangelo 
nello spazio di un attimo 
al di la' degli oceani 
anfibi come nuovi 
Da mi un’ Eva 
abbracciami di mare dolce piu ombra Eva 
staremo insieme ma ci salvera' 
come un uovo di eternita' 
Con mia piccola Eva 
Oh mia piccola Eva 

Tu sei di me la parte migliore 
Tu sai di me vergogne e paure 
Rimani per me respira per me 

Tu sei di me la foto più bella 
Tu sei di me il mio pulcinella 
Il più dolce caffè tu sei di me 

E ti ho perduta un anno ieri 
E ancora un valzer di pensieri sei. 

Tu sei di me il freddo nel letto 
Tu sei al buio la mia sigaretta 
Il più dolce caffè tu sei di me
CONTINUAR