Umberto Tozzi

Letra de Equivocando

Letras de Umberto Tozzi

"Equivocando"

No no che no che no che non c'ero 
Non c'eri - ma sì che c'eri 
No no che no che no che non c'ero 
Non c'eri ma allora dimmi dov'eri 

Corro da te le quattro di notte 
Dormi o non ci sei mai 
È strano però c'è un lui che ti sfotte 
Non mi aspettavi ormai 
Bussando mi arrendo - non ci sarà 
Deciso - parto ti avviso - forse aprirà 
Ero di te la strada sconnessa - ero e non c'ero mai 
Un angelo un po' delinquente lo so 
Ma era un mese che tremavo lo sai 
Cantando - viaggiando - mi passerà 
Bugie malinconie io resto qua 
Tu non parli inglese tu - dimmi che è vero tu 
La radio accesa e tu? Dimmi che siamo 
Già in alto e un salto ci porterà 
Salendo in un crescendo di libertà 
Nasce da te io devo cambiare 
Mi hai perdonato o no 
Gli uomini sai devono anche sbagliare 
È già scritto che noi siamo e Dio no 
Bugiardi briganti senza pietà 
Scontenti fasce perdenti di umanità 
No no che no che no che non c'ero 
Non c'eri - ma sì che c'eri 
No no che no che no che non c'ero 
Non c'eri ma allora dimmi dov'eri…
CONTINUAR