Umberto Tozzi

Letra de Ripensando alla Freccia del Sud

Letras de Umberto Tozzi

"Ripensando alla Freccia del Sud"

Cenerentola stringi il biglietto Palermo - Milano, 
I tuoi occhi che cosa hanno fatto per esser veleno 
Un marito che a Pasqua non torna 
Un biglietto firmato due corna 
Sono storie lo sai anche tu 
Niente di più. 
. 
Cenerentola scusa se fumo non posso dormire 
Io ti guardo e mi sembra anche il treno di donna un respiro 
Che succede se allungo la mano 
Come è giovane e antico il tuo seno 
Cenerentola dagli occhi in su scusami il tu 

Ripensando alla Freccia del Sud 
E profumavano le arance la Freccia del Sud 
Ma le tue guance di più 
In crescendo campagne e città 
Mi domandavi se la nebbia è sogno o realtà 
Scendiamo qui se ti va. 
Ripensando alla Freccia del Sud... 

Cenerentola un fiore di ferro lo vedi è Milano 
Inghiottita da braccia , capelli e lacrime d'uomo 
Ti capisco se volti la testa 
Il perdono è sempre una festa 
Una donna di un giorno e di mai questo tu sei 

Ripensando alla Freccia del Sud…
CONTINUAR